PRODUZIONI

MEDEA | 01
MEDEA di EURIPIDE
TRAMA
Giasone (al termine delle sue eroiche imprese) ha contratto nuove nozze con la figlia del Re di Corinto, aspirando a divenire membro della famiglia regnante. Medea (sua moglie) è in preda al delirio, conscia del destino che l'attende: la straniera dovrà lasciare la città, abbandonando i figli avuti dall'uomo che la disonora. A congiungere le due realtà vi è la figura della Nutrice, serva fedele che assisterà al repentino delirio della padrona, insana follia che la porterà ad agire contro natura uccidendo la sua stessa progenie.
In scena anche la Hybris (danzante), testimone del progressivo crollo psicofisico del personaggio protagonista. 
RUOLI: 5 | U: 2 | D: 3
REGIA di ALESSIO BOCCUNI
COREOGRAFIE di ALESSANDRA CAGNASSI
STAY TUNED

Work in Progress.

CORALE GRECA | 02
CORALE GRECA di BEATRICE MASINI
TRAMA

I miti hanno la capacità di attraversare i secoli, educando generazioni intere di popoli; alcuni personaggi evolvono, incastonandosi nelle culture e dando voce alle loro gesta.

Hetairos propone la messa in scena d’una raccolta di monologhi, narrati dalle eroine classiche del mondo greco. La misoginia dei contemporanei ha condizionato il giudizio delle loro azioni, relegandole ad assassine, tentatrici, invasate o frivole regine in balìa dei sentimenti.

Beatrice Masini restituisce loro dignità, immortalando le loro gesta in una splendida collezione. La regia ne ha selezionato alcuni passi, marcando un collegamento fra le protagoniste: unite formano un coro indissolubile, un tribunale di vittime in grado di sostenersi l’una con l’altra. Da sole, affrontano le iraconde divinità ed esplodono contro i cantori, manipolatori di parole e sentimenti.

RUOLI: 6 | D: 6
REGIA di ALESSIO BOCCUNI
STAY TUNED
Work in Progress.
AGAMENNONE | 03
AGAMENNONE di ESCHILO
TRAMA

Agamennone, capo della spedizione contro la città di Troia, fa ritorno in patria, accolto da la moglie Clitennestra e dal fidato Corifeo.

"L'ira che non dimentica" muove l'animo di ciascun personaggio descrittoci da Eschilo, autore di questo filone tragico improntato sulla vendetta, motore dell'animo umano in una società devastata dal conflitto e dal sacrificio. In una scelta registica che presuppone la totalità del genere maschile in scena, i ruoli presentati indagano il proprio "Io" e seguono le pulsioni che suscitano in loro una rabbia primordiale, un'aggressività celata e riposta nella forza fisica, ultima opportunità per far valere la propria ragione.

RUOLI: 5 | U: 5
REGIA di ALESSIO BOCCUNI e FABIO CLARINO

Social

Telefono

T: 350 087 5900

T: 391 498 7677

  • Facebook Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now